Nuovo indirizzo

ATTENZIONE
Segnaliamo ad amici e lettori
che il nuovo indirizzo
postale a cui far riferimento è:

'HELIODROMOS'
presso Giovanni Barbera
Via Rosario Livatino, 118
94100 Enna
Cronache virali PDF Stampa E-mail

Coronavirus, la guerra della spesa. Scontro con le Regioni ...



Piccola prova della fine del mondo




Il testo che proponiamo apparve sul numero 10 (dicembre 2000) della rivista Etna Uomo Ambiente, stampata dall’Associazione D.E.A. (Difesa Ecologica Ambientale): una “Unità Operante” sorta all’interno di Heliodromos, che per diversi anni condusse attive campagne militanti “tese all’affermazione di una nuova cultura dell’ambiente”, con particolare attenzione alla Sicilia ed al territorio etneo.

L’occasione che determinò questo scritto fu una protesta degli autotrasportatori, i quali, alla fine del secolo scorso, attuarono un blocco del trasporto merci che, per alcune settimane, mise a dura prova gli approvvigionamenti commerciali. L’argomento affrontato ci è sembrato particolarmente attuale, almeno per quanto riguarda l’odierna “psicosi delle scorte” e relativa corsa all’accaparramento dei prodotti nei supermercati.


  *   *   *

  

Tutto cominciò quasi per caso. Nel giro di pochi giorni ai caselli autostradali iniziarono a crescere i TIR fermi ai bordi della strada: come elefanti abbattuti a un passo dalla meta, le enormi strutture metalliche giacevano immobili e senza vita. All’inizio nessuno ci fece caso, registrando con la coda dell’occhio (e del pensiero!) una scena solo leggermente più affollata del solito. I viaggiatori abituali, entravano ed uscivano dall’autostrada vedendosi crescere davanti, giorno dopo giorno, l’origine dei guai loro e della popolazione tutta; compresa quella non motorizzata, intenta a sonnecchiare sulle panchine assolate delle piazze di paese, sulle sedie dei bar e fra le bancarelle della fiera.

Leggi tutto...
 
Declinazione PDF Stampa E-mail

Via al Conte bis: i 21 ministri hanno giurato al Colle | Poi il ...

Per sempre?


Io sto a casa

Tu stai a casa

Lui sta a casa

Noi stiamo a casa

Voi state a casa

Loro stanno… al Governo!


 
Poesia PDF Stampa E-mail

La NATURA incoronata

Uomo, ti vedevo deciso, irruente,

non molto tempo fa, recentemente.

Eri pieno di progetti, di attività:

fare le ore piccole non era novità.

Ci sapevi fare, eri sempre concentrato,

lavoravi e facevi guadagnare lo Stato.

Leggi tutto...
 
Controstoria PDF Stampa E-mail

L'altra Europa: Miti, congiure ed enigmi all'ombra dell ...



Stravaganti e (quasi) inediti documenti sull'unione europea


Che il processo di unificazione europea, nella forma con cui è conosciuto, sia qualcosa di tutt'altro che spontaneo, è ormai una convinzione diffusa in larghi settori dell'opinione pubblica; le prove tangibili però sono assai scarse, limitandosi spesso a congetture o illazioni. Ecco perché ritrovamenti fortuiti come quelli delle carte dell'avvocato Giacomo Rumor hanno un particolare valore, permettendoci di gettare uno sguardo non solo sui meccanismi di questo processo, ma anche su alcuni retroscena inediti e decisamente inaspettati. Riusciamo grazie a questi documenti (ricopiati dagli originali da Paolo Rumor, figlio di Giacomo) a intravedere ambienti e situazioni al di là della cronaca e della storia ufficiali, come un'ombra fuggevole ma reale dietro il velo di una segretezza voluta e difesa con determinazione. La frammentaria testimonianza pervenutaci piuttosto fortuitamente (1) è pertanto di grande interesse, per il suo valore di fonte diretta sia a livello di informazioni, sia per tentare di ricostruire la mentalità e le idee dei fautori del progetto.

Giacomo Rumor (cugino di Mariano Rumor, cinque volte Presidente del Consiglio negli anni '60 e '70), nato nel 1906 da famiglia di solida tradizione cattolica, mentre studiava giurisprudenza a Padova, era entrato in contatto con gli ambienti politici della gioventù cattolica, facendo altresì conoscenza con monsignor G.B. Montini (il futuro Papa Paolo VI). Rapporti che si rinsaldarono durante la guerra e soprattutto in seguito, allorquando Rumor ricevette da ambienti vaticani l'incarico, informale, di interessarsi alle prime fasi di un progetto riguardante l'unificazione europea (2). La sua partecipazione, in qualità di referente del mondo cattolico, era affiancata da altre presenze di realtà “laiche”.

Leggi tutto...
 
Altri Articoli...
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 3 di 62

Cerca

Heliodromos

n. 25-26
Equinozio d'Autunno -
Solstizio d'Inverno 2014
La distribuzione della rivista
è affidata a RAIDO

(per info: libreria@raido.it)
                       NOVITÀ 
Torna sugli scaffali "Indirizzi per l'azione tradizionale", raccolta di scritti di Gaetano Alì, in una nuova edizione ampliata per i tipi di "Cinabro Edizioni".
 
Acquista qui la tua copia!