Nuovo indirizzo

ATTENZIONE
Segnaliamo ad amici e lettori
che il nuovo indirizzo
postale a cui far riferimento è:

'HELIODROMOS'
presso Giovanni Barbera
Via Rosario Livatino, 118
94100 Enna
Recensione PDF Stampa E-mail

Demofagia

 

La suggestione su cui poggia il mondo moderno si basa fondamentalmente sull’uso distorto e strumentale di determinate parole, “caricate” di un potere fascinatorio che rimanda direttamente alla negromanzia, e alle quali tutti quanti tributano acriticamente il loro culto e assicurano la loro devozione. Per quanti vogliono contrastare ed opporsi al predominio di questo mondo è quindi essenziale sottrarsi a questa stessa fascinazione, riconducendo le parole che hanno subito una tale distorsione al loro significato autentico. Una di queste è il termine democrazia: fra i più abusati e i più deleteri venutisi ad affermare negli ultimi due secoli, opponendosi ad aristocrazia e di conseguenza all’idea stessa di élite, con tutto ciò che questo comporta dal punto di vista tradizionale. Fino ad arrivare al paradosso che gli stessi oppositori del sistema democratico cadono talvolta nella trappola linguistica, finendo per blaterare di “vera democrazia”, “democrazia nazionale”, “democrazia fascista” (!), e sciocchezze simili. Con questo suo nuovo libro, Renzo Giorgetti ci fornisce uno strumento indispensabile proprio per smascherare l’inganno legato al termine “democrazia” e alle sue molteplici implicazioni, non solo di tipo politico.

Leggi tutto...
 
Guerra occulta PDF Stampa E-mail

IL VOCABOLARIO DEL POTERE

 

Proponiamo ai nostri lettori questo interessante scritto di Renzo Giorgetti — un capitolo del suo libro Demofagia da poco uscito per l’editore Solfanelli, e di cui pubblicheremo prossimamente un’approfondita recensione —, dove si evidenzia l’attenzione posta dal Potere antitradizionale nell’uso manipolatorio del linguaggio e delle parole, quale strumento di dominio e fonte di ingannevoli suggestioni. Essendo la manipolazione del linguaggio una delle armi maggiormente usate e più efficaci della guerra occulta, risulta fondamentale conoscerne la genesi e i meccanismi al fine di approntare un’adeguata difesa per il militante del Fronte della Tradizione.  

È fondamentale per il Potere avere il controllo del vocabolario, ovvero di tutti i termini usati nella comunicazione. La lotta nel campo intellettuale è stata e sarà sempre quella per la conquista delle parole e per l'assegnazione ad esse del significato voluto; impossessandosi di determinate parole e dando a esse il valore desiderato – sia esso un nuovo significato o una sua parziale modifica – si acquisisce la facoltà di formare un nuovo ambiente mentale, un nuovo microcosmo dotato di leggi proprie con il quale tutti necessariamente si dovranno confrontare. La parola evoca concetti, i concetti determinano i processi mentali e questi infine le azioni. Ottenendo il monopolio su un dato termine lo si potrà utilizzare come meglio si crede, caricandolo di nuovi valori, acquisendo prestigio per sé o squalificando gli avversari, favorendo o impedendo determinati comportamenti. 

Leggi tutto...
 
Intervista PDF Stampa E-mail

Intervista ad Antonio Medrano

 

Proponiamo ai nostri lettori la registrazione di questa intervista ad Antonio Medrano, trasmessa dalla Radio Nazionale Spagnola il 9 aprile 2017 e realizzata dalla giornalista Teresa Viejo. L’intervista, pur essendo in spagnolo, risulta facilmente comprensibile e ci fornisce un quadro abbastanza completo dell’opera e della vita di uno dei più qualificati e autorevoli testimoni della Tradizione del nostro tempo. Antonio Medrano rappresenta infatti un importante punto di riferimento per tutti coloro che si rifiutano di soggiacere alla dittatura della materia sullo spirito, proponendo con la sua opera preziosi orientamenti esistenziali all’uomo dei tempi ultimi, in costante armonia con le leggi perenni della Sapienza Universale.

 

PER ASCOLTARE L'INTERVISTA CLICCA QUI

 
Simbolismo PDF Stampa E-mail

Le dodici fatiche d’Ercole

 

La mitologia greca è ricca di leggende d’ogni tipo, di cui è a volte difficile scoprire il vero senso, che in origine doveva spesso esprimere una verità d’ordine dottrinale e anche iniziatica. In uno dei “classici” della filosofia ermetica, Les Fables égyptiennes et grecques dévoilées, Dom Pernéty ha lungamente commentato le principali di queste leggende. Ma tale opera, utile come documentazione, ci sembra peccare per certi difetti, che sono d’altronde meno difetti di Pernéty che quelli della sua epoca. Quando lo vediamo, ad esempio, applicarsi lungamente a dimostrare che tutti gli eroi della guerra di Troia hanno, secondo Omero, un’ascendenza divina e che per­tanto, pensa, le loro imprese non possono essere che l’espressione simbolica delle operazioni dell’opera alchemica, non possiamo seguirlo su questo punto. Ma chi penserebbe di biasimare Pernéty? Alla sua epoca, non erano ancora state ritrovate le rovine di Troia; e d’altra parte, è solo oggi che in seguito a René Guénon certuni ammettono che gli eventi storici, come pure i fatti geografici o altri, hanno per se stessi un significato simbolico (1).

Leggi tutto...
 
Altri Articoli...
« InizioPrec.11121314151617181920Succ.Fine »

Pagina 11 di 53

Cerca

Heliodromos

n. 25-26
Equinozio d'Autunno -
Solstizio d'Inverno 2014
La distribuzione della rivista
è affidata a RAIDO

(per info: libreria@raido.it)
                       NOVITÀ 
Torna sugli scaffali "Indirizzi per l'azione tradizionale", raccolta di scritti di Gaetano Alì, in una nuova edizione ampliata per i tipi di "Cinabro Edizioni".
 
Acquista qui la tua copia!