Nuovo indirizzo

ATTENZIONE
Segnaliamo ad amici e lettori
che il nuovo indirizzo
postale a cui far riferimento è:

'HELIODROMOS'
presso Giovanni Barbera
Via Rosario Livatino, 118
94100 Enna
Contributi dottrinari PDF Stampa E-mail

Tradizionali

·Home

·Articoli

·Novità

·Contatti

·Links

Alcune questioni fondamentali

René Guénon, nella sua opera Il Re del Mondo(1), scrive: «Il perio­do attuale è dunque un periodo d’oscuramento e di confusione(2); le sue condizioni sono tali che, finché persisteranno, la conoscenza ini­ziatica deve necessariamente rimanere nascosta, donde il carattere dei “Misteri” dell’antichità detta “storica” (che non rimonta neppure al principio di questo periodo) e delle organizzazioni segrete di tutti i popoli: organizzazioni che conferiscono un’iniziazione effettiva là dove sussiste ancora una vera dottrina tradizionale, ma che non ne offrono più che l’ombra quando lo spirito di questa dottrina ha ces­sato di vivificare i simboli che non ne sono che la rappresentazione esteriore, e questo perché, per diverse ragioni, ogni legame co­sciente con il centro spirituale del mondo ha finito coll’essere rotto, ciò che è il senso più particolare della perdita della tradizione, quello che concerne particolarmente questo o quel centro seconda­rio, che cessa d’essere in relazione diretta ed effettiva con il centro supremo.

Leggi tutto...
 
Riflessione PDF Stampa E-mail

 

Il Paradiso è un luogo chiuso

 

L'attuale Amministratore Delegato del Vaticano, tale Francesco (senza numero, probabilmente Francesco Ultimo) regala spesso nei suoi interventi l'immagine di un mondo senza muri, significando con questo una sorta di nuova realtà ideale, priva di distinzioni, discriminazioni, ostacoli e impedimenti di sorta. Un mondo ben strano che sembra più uscito dalle utopie laiche delle “società di pensiero” piuttosto che da una sapienza di tipo religioso, soprattutto se questa religione ha uno dei suoi capisaldi (almeno in teoria) nell'idea di una ricompensa ultraterrena nella forma di quello che comunemente viene chiamato Paradiso.

Leggi tutto...
 
Riflessione PDF Stampa E-mail

Vocazioni uguali e contrarie

 

Alessandro Manzoni, nel suo I Promessi Sposi, narra a un certo punto la storia romanzata di Gertrude (nella realtà Marianna, allevata nel convento delle Umiliate di Monza, giovanissima professa nonché figlia di Don Martino De Leyva, a sua volta figlio del primo governatore spagnolo di Milano, che aveva sposato Donna Virginia Marino, vedova di un Savoia), la quale viene forzata, per motivi dinastici e patrimoniali, attraverso feroci e insopportabili violenze psicologiche e costrizioni varie alla scelta monacale; immortalando nella figura della Monaca di Monza una delle più riuscite rappresentazioni della scelta obbligata di un cammino diverso da quello desiderato e dell’imposizione di una “vocazione” totalmente opposta alla propria vera natura, con le tragiche conseguenze che ciò comporta. Quando Gertrude risponde, mentendo, alla richiesta sulle autentiche ragioni della sua scelta al Vicario venuto a indagare (formalmente e secondo procedura!) sulla sua autentica vocazione: «Il motivo, è di servire Dio, e di fuggire i pericoli del mondo», innalza un eterno monumento alla menzogna e condanna se stessa alla definitiva infelicità.

Leggi tutto...
 
Intervista PDF Stampa E-mail

L’altro figlio: alcune domande a Renato De Giorgio

Se Havis ha coinciso con la “parentesi” iniziale dell’avventura spirituale di Guido De Giorgio, avendo egli vissuto la sua prima infanzia alla presenza di una figura come quella di Mohammed Keireddine, Renato De Giorgio, che pirandellianamente potremmo definire l’altro figlio, è stato attore e testimone della “parentesi” finale dell’esistenza terrena di questo gigante dello spirito che è stato suo padre, condividendo invece Renato gli incontri con Padre Pio. Fra i doni e le opportunità derivati dall’entrata in possesso delle “carte” di Guido De Giorgio, l’aver fatto la conoscenza del figlio Renato è stato uno di quelli più graditi, avendo avuto la possibilità di entrare in contatto con una bella persona, degno frutto di cotanto albero. In occasione del recente Convegno romano su Guido De Giorgio, avevamo invitato a parteciparvi proprio il figlio Renato, che aveva dato la sua disponibilità per presentare in quella sede una testimonianza unica e preziosa. Problemi familiari subentrati in prossimità della data del Convegno hanno purtroppo reso impossibile la sua partecipazione, per cui il sintetico questionario che gli avevamo anticipato in vista dell’incontro romano è diventato un’occasione per assicurare, mediante la sua lettura, comunque una sua presenza se pur ideale.

Leggi tutto...
 
Altri Articoli...
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 6 di 52

Cerca

Heliodromos

n. 25-26
Equinozio d'Autunno -
Solstizio d'Inverno 2014
La distribuzione della rivista
è affidata a RAIDO

(per info: libreria@raido.it)
                       NOVITÀ 
Torna sugli scaffali "Indirizzi per l'azione tradizionale", raccolta di scritti di Gaetano Alì, in una nuova edizione ampliata per i tipi di "Cinabro Edizioni".
 
Acquista qui la tua copia!