Nuovo indirizzo

ATTENZIONE
Segnaliamo ad amici e lettori
che il nuovo indirizzo
postale a cui far riferimento è:

'HELIODROMOS'
presso Giovanni Barbera
Via Rosario Livatino, 118
94100 Enna
Poesia PDF Stampa E-mail

Il coronavirus ha creato un milione di nuovi poveri

 

Comuni poveri e Poveri comuni

 

Un aiuto generoso dato oggi

A chi è bisognoso senza appoggi

È l’unico modo per la società

Di esistere … … là, là, là

Il bisognoso si riconosce bene,

fa la dichiarazione dei redditi e si contiene,

si trova in una stanza

condivisa con tanta eleganza

Leggi tutto...
 
Racconto PDF Stampa E-mail

Banco dei Pegni, Monte di Pietà Padova


Stato di povertà

Questo testo di George Orwell (autore del sempre più attuale “1984”), è tratto dal romanzo “Senza un soldo a Parigi e a Londra”, dove egli descrive il suo soggiorno parigino, tappa obbligata per chiunque all’epoca coltivasse velleità letterarie, dalla primavera del 1928 alla fine del 1929, quando ebbero luogo le vicende qui narrate. Le condizioni di miseria qui descritte sembrava dovessero far parte del passato; ma, avendo nel frattempo la globalizzazione selvaggia, spacciata per opportunità e garanzia di benessere generalizzato, creato le premesse per un ulteriore e definitivo impoverimento dell’intera popolazione mondiale, enormemente aggravata dall’emergenza pandemica in corso, potrà risultare utile e istruttiva la descrizione della precedente povertà; la quale, se non altro, poteva ancora contare su una pur minima rete comunitaria, dove i rapporti umani conservavano un fondamento etico, morale e religioso oggi definitivamente cancellati dall’egoismo individualistico che affligge e avvelena i rapporti interpersonali. 

Leggi tutto...
 
Cronache virali PDF Stampa E-mail

Nunzia De Girolamo si emoziona per Boccia neo ministro.


Gli “ausiliari del covid”


Diciamo che non se ne può veramente più dell’esproprio della nostra attenzione a favore della miserabile cronaca sanitaria quotidiana che da tre mesi ci affligge; e forse sarebbe giunta l’ora di smetterla di dedicare tempo ed energie all’“umana commedia” della pelle da salvare ad ogni costo, tornando a concentrarci esclusivamente sui fatti e sulle vicende che riguardano lo Spirito, di gran lunga più importanti e fondamentali per il nostro destino terreno. Ma questa sacrosanta lotta che dovrebbe portarci a «non ci curar di loro, ma guardare e passare», viene continuamente vanificata o messa a dura prova dalle “brillanti” trovate che i nostri gestori (chiamarli governanti sarebbe, effettivamente, troppo!), partoriscono quotidianamente con instancabile caparbietà.

Leggi tutto...
 
Contributi PDF Stampa E-mail

L'inganno dei “diritti”

 




Quando una situazione di emergenza, di qualsiasi tipo, mette in discussione realtà ritenute stabili e sicurezze consolidate, risulta spontaneo chiedersi fino a che punto la nuova situazione possa modificare i vecchi stili di vita e soprattutto con quale autorità le istituzioni politiche possano imporre tali mutamenti. La questione fondamentale riguarda sempre i cosiddetti diritti, cioè quel complesso di facoltà che singoli o associazioni hanno di compiere determinati atti o godere di precise tutele. Questi diritti, da sempre (almeno in epoche recenti) proclamati come inalienabili e quindi non soggetti a sospensioni o limitazioni di sorta, sarebbero quindi un “patrimonio fondamentale dell'umanità”, non solo “stabilito dalla natura” e “di per sé evidente”, ma anche difeso dagli Stati e dalla legge. Però da sempre (almeno dalla proclamazione di un simile stato di cose) questi famosi diritti sono stati sempre elusi, disattesi, modificati o violati proprio dalle stesse istituzioni che avrebbero dovuto tutelarli. Situazione che non ha nulla di casuale, né tantomeno riguarda abusi di potere, mancate applicazioni o tradimenti di ideali e sommi principi, ma è solamente una diretta conseguenza di un difetto originario, quell'atto iniziale di proclamazione arbitraria di una base teorica che nella sua artificialità era già inconsistente, non solo per quello che affermava ma soprattutto per quello che negava.

Leggi tutto...
 
Altri Articoli...
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 5 di 66

Cerca

Heliodromos

n. 25-26
Equinozio d'Autunno -
Solstizio d'Inverno 2014
La distribuzione della rivista
è affidata a RAIDO

(per info: libreria@raido.it)
                       NOVITÀ 
Torna sugli scaffali "Indirizzi per l'azione tradizionale", raccolta di scritti di Gaetano Alì, in una nuova edizione ampliata per i tipi di "Cinabro Edizioni".
 
Acquista qui la tua copia!