Nuovo indirizzo

ATTENZIONE
Segnaliamo ad amici e lettori
che il nuovo indirizzo
postale a cui far riferimento è:

'HELIODROMOS'
presso Giovanni Barbera
Via Rosario Livatino, 118
94100 Enna
Citazione PDF Stampa E-mail

Jan Kath: la reinterpretazione della tradizione | Contemporary Carpets


Conoscere il cielo

«Strano come la gente conosca poco il cielo. Esso è la parte del creato in cui la natura ha espresso meglio che altrove il suo evidente proposito di ricreare l’uomo, di parlare al suo spirito, di educarlo. Ed è appunto la parte educativa che conosciamo meno. Qualunque persona, dovunque situata e comunque lontana da ogni altra fonte di attrazione o di bellezza, ha questo almeno in qualsiasi momento: il cielo.

I più nobili miracoli della terra possono essere visti e conosciuti da pochi, né uno è destinato a vivere in mezzo a essi continuamente; cesserebbe di sentirli se li avesse sempre davanti agli occhi. Ma il cielo è per tutti, il cielo è eminentemente adatto in tutte le sue funzioni a confortare ed esaltare i cuori, a blandirli e liberarli dalle loro impurità.

Talvolta dolce, talaltra capriccioso e anche triste, non mai identico per due momenti consecutivi, sempre umano nelle sue passioni, sempre spirituale nella sua tenerezza, sempre divino nella sua infinità e grandezza. Il suo appello a quanto è in noi immortale è così evidente, come è essenziale il suo ufficio di castigare o ferire quanto vi è di mortale.»

John Ruskin


 
Diagnosi PDF Stampa E-mail

Il predominio dell’empietà


Se affermassimo che oggi noi ci troviamo a vivere in un mondo tramutato nel “regno dell’empietà”, probabilmente si penserebbe che stiamo esagerando e che vogliamo scimmiottare le profetiche predicazioni del Savonarola contro la corruzione dei costumi del suo tempo. Ma, opportunamente rimossi simili millenaristici riferimenti, molto più semplicemente riferendoci a quanto accade oggi intorno a noi, non possiamo ignorare il carattere visibilmente empio dell’operato della maggior parte dei singoli e dei gruppi a noi contemporanei. Una deriva apparentemente irreversibile, che trascina nei suoi tumultuosi vortici perfino gli uomini che dovrebbero essere di Dio — per una scelta di vita teoricamente improntata all’imitazione di Cristo e alla ricerca della santificazione (e non della sanificazione!) —; nonché gli uomini che ricoprono cariche politiche o che rappresentano il sapere, la conoscenza e la cultura, tutti quanti i quali dovrebbero mettere le loro intelligenze e le loro energie al servizio della comunità d’appartenenza, seguendo principi di giustizia e di libertà, perseguendo sempre e solo il bene comune.  

Leggi tutto...
 
Contributi PDF Stampa E-mail


La fine del Kali-Yuga


Antonio Medrano ci ha inviato questo suo scritto in cui tratta un tema particolarmente pressante ed attuale, anche in relazione con le vicende “sanitarie” che stanno interessando l’intera popolazione mondiale. Grazie alla sua consueta capacità espressiva e alla luce di una profonda e meditata conoscenza dottrinaria, Medrano analizza gli eventi di questa particolare fase di esistenza mantenendosi rigorosamente fedele agli insegnamenti della Sapienza tradizionale, fornendo saldi punti di riferimento e indicando la via da percorrere per evitare di farsi travolgere ed annebbiare dalla voluta confusione caotica generalizzata.

Leggi tutto...
 
Riflessione PDF Stampa E-mail

Violenze estive e indifferenza di massa


Si parla continuamente, e spesso a sproposito, di femminicidio. Ma i cultori dell’anti-violenza, della comprensione, così pronti ad additare le famiglie quali covi ormai cronici di uomini psicopatici pronti a violenze e maltrattamenti, così pronti a perorare le nobili cause dei diritti umani degli “altri” quale manifestazione sociale hanno organizzato di fronte all’efferato stupro a Lignano di una quindicenne, questa estate? Gli autori erano due albanesi e un egiziano – tutti e tre affidati ad una comunità lombarda per minori stranieri, quindi soggetti a controllo e sotto la totale responsabilità degli operatori di detta struttura. Una ragazzina a quell’età, per quanto spavalda, ha sempre una dose di ingenua fiducia verso il prossimo e una pressocché totale incapacità a difendersi da un’aggressione di branco. 

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 65

Cerca

Heliodromos

n. 25-26
Equinozio d'Autunno -
Solstizio d'Inverno 2014
La distribuzione della rivista
è affidata a RAIDO

(per info: libreria@raido.it)
                       NOVITÀ 
Torna sugli scaffali "Indirizzi per l'azione tradizionale", raccolta di scritti di Gaetano Alì, in una nuova edizione ampliata per i tipi di "Cinabro Edizioni".
 
Acquista qui la tua copia!